Benvenuto a chiunque è alla "ricerca di senso nel quotidiano"



sabato 15 ottobre 2016

"Un castello nel cuore" -Pamela Villoresi in "Teresa d’Avila" (Video Integrale)

"Un castello nel cuore" 

Pamela Villoresi 

in "Teresa d’Avila"

(Video Integrale)





TERESA D’AVILA. UN CASTELLO NEL CUORE di Michele Di Martino. Consulenza teologica di P. Antonio Maria Sicari ocd e P. Fabio Silvestri ocd. Regia di Maurizio Panici. Musiche di Luciano Vavolo. Impianto scenico di Carlo Bernardini. Costumi di Lucia Mariani. Disegni di Laura Riccioli. Elaborazioni grafiche visuali di Andrea Giansanti. Luci di Roberto Rocca. Con Pamela Villoresi e con Fabrizio Checcacci, Alessia Spinelli, Maurizio Panici (voce e canto)







PAMELA VILLORESI: «Per me Santa Teresa D’Avila è stato amore a prima vista, un innamoramento, quando nel 1980, ero in tournée con il Piccolo Teatro, insieme a Giorgio Strehler, ...Ho ammirato come Santa Teresa, una donna nel 1500, avesse avuto la forza di determinare la sua vita, di riformare l’ordine del Carmelo, così da riportare la vita monastica alla povertà e alla meditazione. Per esempio ha impedito alle monache ricche di essere servite e venerate dalla altre monache, riportando l’ordine sia maschile sia femminile al rigore e alla povertà, viaggiando a dorso di mulo per raccogliere l’elemosina. Un punto nodale del suo percorso mistico, che ho voluto mettere in evidenza nello spettacolo, è la meditazione, in un rapporto intimo di contemplazione della Trinità. Ho voluto anche riunire brani del suo fitto epistolario in cui racconta come viene ostacolata per il suo piglio innovatore dai carmelitani non riformati, a causa dei quali subisce due processi dalla Santa Inquisizione, uscendone a testa alta. Emerge così una donna con un coraggio e una forza da leone, che non si arrende davanti ai soprusi, che fonda 17 conventi femminili e 15 maschili con l’aiuto di Giovanni della Croce, anche lui contrastato dai fratelli calzati.» 


GUARDA L'INTERVISTA